Chi è oggi Carlo Ballaré, nel 2020, anno della pandemia, anno della perdita dolorosa della compagna Massimiliana, dopo 51 anni di unione?

Ci sono gli amati figli, che accudiscono l'ormai anziano padre.

Dopo anni di interessi molto lontani dall'arte, sto ritornando agli anni '70, rivedo chi è rimasto con noi.

Con tecnologie nuove per me, ripercorro l'avventura di chi non c'è più, condivido le loro imprese, mi felicito silenziosamente con loro; ringrazio mentalmente quando citano la Galleria 72 nelle loro biografie. Sarà stata una dimenticanza per i pochissimi che non l'hanno fatto: Bonalumi la cita, lo ringrazio, anche se è stato presente solo in XMAS free-lance 50% nel Natale 1975.

Con questo sito uso solo il logo che è il mio, la licenza l'ho depositata nel 1978. 

Vorrei che il ricordo della Galleria 72 rimanesse per le cose che ha fatto, che le fosse dato il merito di avere presentato con "mille imprevisti", cose nuove per allora a Bergamo.

Ora che l'avventura volge al termine, e la città invisibile avanza,un grazie a tutti, vicini e lontani con la nostalgia di quegli anni.

Vi saluto tutti e scusatemi sono ormai un vecchio rimbambito per non dire altro. 

Ciao a tutti ci vediamo sul web.

P.S. un grazie particolare a due imprenditori lungimiranti che da Sesto San Giovanni al 38° parallelo di Caronia hanno ospitato gli artisti dando loro una mano appassionata.

What do you think?

Send us feedback!