La galleria d'arte moderna Galleria 72 ha aperto nel settembre 1974 in via XX settembre, 70 a Bergamo ad opera di Carlo Ballaré ed espose nei suoi locali i più promettenti artisti della scena Bergamasca e Lombarda dell'epoca.

Illustriamo di seguito i tasselli del mosaico che hanno composto questa esperienza.

Epoca di fermento artistico, del dopo '68, del design italiano degli anni '70 di cui la vicina Milano ne era capitale.

Bergamo piccola laboriosa, determinata e testarda città di provincia ma in grado di accogliere diversi movimenti artistici e ospitare ferventi gallerie d'arte.

Gallerie d'arte come punti di incontro di artisti, menti aperte con voglia di scambiare idee, progetti, entusiasmi...appassionati, commercianti, clienti in cerca di affari o semplici curiosi.Luoghi dove stringere amicizie capaci di durare lustri.

Scultori, pittori, fotografi una sessantina di talenti si sono messi in mostra qui in esposizioni monografiche o in esposizioni collettive, famosi o sconosciuti.

Ma chi era il curatore della Galleria 72.

Carlo Ballaré non è bergamasco. Figlio di Ignazio, piemontese e di Elisa siciliana ha vissuto la sua infanzia e le prime scuole in Piemonte e la sua adolescenza e il liceo in Sicilia, per poi tornare a Torino per l'università e quindi a Milano per studiare Belle Arti all'Accademia di Brera, epoca in cui ha conosciuto il fermento artistico milanese.

A fine anni '60 domiciliatosi in un piccolo paese della bassa bergamasca, frequenta le esposizioni e mostre di Bergamo e in una di queste conosce la pittrice Massimiliana Preda con la quale convolerà a giuste nozze nel 1970. Con Massimiliana frequenterà maggiormente l'ambiente artistico bergamasco intrecciando legami e rapporti con gli artisti, le gallerie e gli appassionati di arte moderna, fino a maturare l'idea di aprire una galleria. Dal Gruppo 72 nascerà quindi la galleria d'arte moderna Galleria 72

Sono anni intensi pieni di iniziative, in cui le esibizioni degli artisti si succedevano all'incirca ogni due settimane, precedute da un brillante lavoro di preparazione assieme all'artista dell'allestimento della mostra e di redazione e stampa dei manifesti, della spedizione degli inviti a critici ed appassionati, di promozione attraverso i canali della stampa locale o di quella specializzata. 

La Galleria 72 chiude purtroppo presto nel 1978.

Queste pagine vogliono essere un racconto attraverso le espozioni, le opere e le fotografie di quello che è stata la Galleria 72.

What do you think?

Send us feedback!